Free songs

Piezometri e pozzi

Il campionamento delle acque sotterranee può essere necessario per diverse tipologie di motivazioni:

  • fornire informazioni sullo stato di contaminazione delle falde acquifere in relazione alla qualità delle stesse immediatamente a monte, all’interno e a valle di un sito industriale.
  • valutare il livello di contaminazioni delle acque destinate al consumo umano.

La verifica del livello di contaminazione delle falde acquifere vine effettuato tramite l’analisi di campioni prelevati da piezometri posizionati a valle e a monte (rispetto al senso della falda) del sito in oggetto.  I parametri da campionare e i loro limiti sono inseriti all’interno della Tabella 4 dell’allegato 5 alla parte 3 del D.Lgs. 152/06 (limiti di emissione per le acque reflue urbane ed industriali che recapitano sul suolo).

Il monitoraggio delle acque sotterranee è analogo a quello sulle acque superficiali, normato anch’esso dal D.Lgs. 152/06 ed è mirato a valutare periodicamente sia gli aspetti qualitativi che quelli quantitativi delle acque circolanti nel sottosuolo.

Siamo in grado di campionare e analizzare di tutti i parametri indicati dalle tabelle del D.Lgs. 152/06.

Sistema campionamento pozzi e piezometri

Sistema campionamento pozzi e piezometri

La qualità delle acque destinate al consumo umano è regolamentata dal D.Lgs. n.31 del 02/02/2001 che ha come fine la protezione della salute umana dagli effetti negativi derivanti dalla contaminazione delle acque, garantendone la salubrità e la pulizia.

Magister riesce, in tempi rapidi, a effettuare il campionamento e l’analisi di tutti i parametri definiti dal D.Lgs. 31/01.

Per qualsiasi tipologia di suolo si consiglia, prima di iniziare qualsiasi attività produttiva che possa comportare un inquinamento della falda, di analizzare i seguenti parametri che vanno intesi come possibili indici di un peggioramento delle condizioni ambientali:

Freatimetro

Freatimetro

  • Alluminio, Antimonio, Argento, Arsenico, Berillio, Cadmio, Cobalto, Cromo totale, 

    Cromo VI, Ferro, Manganese, Mercurio, Nichel, Piombo, Rame, Selenio, Stagno,

    Tallio, Vanadio, Zinco, Cianuri (liberi), Fluoruri

  • Idrocarburi totali
  • BTEX (Benzene, Toluene, Etil-benzene, Xileni)
  • Per la ricerca di particolari contaminanti, potranno essere ricercate anche sostanze che, seppur non contemplate nell’All.1, sono considerate traccianti significativi (es. MTBE per la benzina verde)
  • Alifatici clorurati cancerogeni, non cancerogeni e Alifatici alogenati cancerogeni
  • IPA

In aggiunta a tali determinazioni, andranno eseguite specifiche analisi relative agli inquinanti connessi con le attività antropiche effettuate sull’area/sito.

I campioni, in relazione alla tipologia di inquinanti ricercati, saranno raccolti e conservati in appositi contenitori in vetro, in PE (per i campioni sui quali andranno effettuate le determinazioni dei metalli), in vetro scuro per la determinazione degli IPA e in vials per le sostanze volatili.

Approfondimenti: