Free songs

Emissioni in atmosfera: analisi autocontrollo

Ai sensi del D.Lgs. 152/06 i gestori degli stabilimenti produttivi in cui sono presenti impianti o sono effettuate attività che producono emissioni devono ottenere l’autorizzazione all’esercizio delle emissioni in atmosfera

L’autorizzazione stabilisce, tra le altre cose:

  • la periodicità con la quale le aziende devono effettuare e comunicare l’esito dei controlli analitici (generalmente annuale)
  • la tipologia di inquinante da determinare e i suoi valori limite
  • le modalità di campionamento e analisi

Magister S.r.l. è in grado di effettuare numerose tipologie di analisi sugli effluenti gassosi.

Per le procedure di campionamento facciamo riferimento al manuale Unichim 158/1988 – strategie di campionamento e criteri di valutazione delle emissioni e al manuale Unichim 122/1989 – metodi di campionamento e di analisi per flussi gassosi convogliati oltre a quanto riportato nel D.Lgs. 152/06 e dal Rapporto Istisan 91/41 – Criteri generali per il controllo delle emissioni.

AUTOCONTROLLO PERIODICO

Con le nostre attrezzature siamo possiamo svolgere in contemporanea il campionamento di camini con presenza di polveri, solventi (COV e COT), sostanze acide o alcaline , NOx, SOx, CO, O2, O3, metalli nelle polveri, IPA, ecc. che si possono generare da:

  • lavorazioni meccanichecampionamento camino
  • lavorazioni del legno
  • saldatura, taglio, puntatura, ecc
  • verniciatura a carteggiatura
  • stampa
  • pulizia superficiale con solventi o sabbia
  • decapaggio
  • termocombustione
  • stampaggio ed estrusione materie plastiche
  • produzione vetroresina
  • centrali termiche
  • impianti di combustione e cogenerazione (biogas)
  • molitura
  • filatura, termofissatura
  • ecc

Come richiamato anche dalla norma UNI EN 15259 punto 7.2.3 per ciascun parametro o sostanza deve essere eseguito sempre un minimo di tre campionamenti e il rispetto del limite è dato dalla media aritmetica dei valori ottenuti.

In base alle necessità del cliente (per quanto riguarda tempi, metodi e costi) le analisi potranno essere effettuate anche laboratori accreditati ACCREDIA. E’ da evidenziare che i rapporti di prova relativi alla messa a regime devono pervenire (in copia) entro 60 giorni dalla data di effettuazione del campionamento.

EMISSIONI DIFFUSE

Per determinare la concentrazione delle emissioni diffuse nelle attività di lavorazioni meccaniche utilizziamo un programma di calcolo come indicato da regione Lombardia.

CONTROLLO DI STRAT-UP IMPIANTO

Offriamo assistenza nelle prime fasi di messa a regime degli impianti con campionamenti mirati, volti al controllo preventivo di eventuali problematiche; inoltre offriamo un servizio di analisi per installatori che vogliano consegnare al cliente, un impianto corredato di analisi di buon funzionamento anche in termini ambientali.

IMPIANTI DI ABBATTIMENTO

Oltre alle analisi standard effettuiamo anche analisi interne per la verifica del corretto funzionamento degli impianti di abbattimento (con campionamenti in contemporanea a monte e a valle dell’impianto stesso): tali analisi permettono di avere un parametro oggettivo per valutare la qualità del prodotto acquistato, la corretta esecuzione della manutenzione/sostituzione dei filtri e la rispondenza ai parametri di legge. Inoltre siamo in grado di verificare il corretto dimensionamento degli impianti di abbattimenti/captazione degli inquinanti e la velocità di cattura degli stessi.

Approfondimenti: